3 Apr

Elettrolisi del sale. Come gestire acque di scarico?

elttrolisi del sale

Elettrolisi del sale

Oggi volevamo parlare dell’elettrolisi del sale. Ma da un punto di vista diverso dal solito. Le acque di scarico.

Le acque di scarico sono “normate” dalla AUSL. Le norme sono cambiate. Fino a qualche tempo fa la quantità di Cloruri, tra cui anche l’ NaCl ossia il sale, non erano “normati”. Si poteva scaricare acqua con presenza di Cloruri senza problemi.Oggi non è più così. La nuova normativa prevede un parametro ben preciso.Cioè 1 ppm litro come massimo. O anche un grammo litro.

Gli impianti ad Elettrolisi del sale per funzionare necessitano di 4/5 ppm litro di sale. Vien da se che anche nelle acque di scarico, dovute ai comuni contro-lavaggi del filtro, io immetto in fognatura acqua salata nella misura di 4/5 ppm litro. Cioè fuori norma. Il discorso è di grande attualità, in quanto negli ultimi anni si sono venduti numerosi impianti di questo tipo. Comodo da installare, pratico da utilizzare e da controllare, permette di avere una produzione di Cloro direttamente sull’impianto della piscina.

Ecco che adesso si pone il problema di come risolvere la questione delle acque di scarico di un’impianto ad elettrolisi. Ad oggi non esiste un filtro o un prodotto per eliminare il sale dall’acqua. Quindi, se seguiamo le norme, l’acqua di una piscina ad elettrolisi del sale NON potrebbe essere scaricata. Sarebbe necessario quindi prevedere , ad esempio, un serbatoio in cui raccoglierla e farla poi prelevare da un’auto-spurghi.

cartuccia

Filtro a cartuccia

Una alternativa a livello impiantistico potrebbe essere installare un filtro a cartuccia in luogo di quello a sabbia. Questo tipo di filtro, che non prevede contro-lavaggi ma si pulisce asportando la cartuccia senza scaricare acqua, unita ad una dichiarazione in cui si attesta che in caso di svuotamento totale della piscina si chiamerà, appunto, un’auto-spurghi potrebbe risolvere il problema.

Il condizionale è d’obbligo perchè è sempre la AUSL a decidere se questo è sufficiente oppure no. Di sicuro si può chiedere, del resto come tutte le richieste  fatte presso enti pubblici le risposte , da parte dell’ente, devono essere , di conseguenza, fatte per iscritto.

State collegati………se ci saranno novità sarete i primi a saperle!!!

 

 By  Massimo Fava  per Vannini Aqua & Pool

Accedi alla nostra area privata!

Iscriviti gratis e ottieni subito:

  • Le videoguide gratuite con approfondimenti sui prodotti e sulla gestione della tua piscina (nuovi video ogni mese).
  • Un codice sconto del 5% da usare sul nostro shop online.
  • La possibilità di accedere al nostro gruppo Facebook segreto per ricevere aiuto o consigli sulla tua piscina.
VOGLIO ACCEDERE ORA

Laura consiglia...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.