14 Mar

Il Prezzo della Piscina

Il prezzo della piscina

Prezzo della piscina

 

Ciao. Ogni tanto ci torno sopra, perché mi rendo conto che è sempre necessario fare chiarezza.

Il Prezzo della Piscina è sempre un argomento molto “dibattuto”. Per quanto ci possiamo impegnare per essere sempre più chiari e dettagliati nelle formulazione del preventivo, ancora oggi ci scontriamo con la più classica obiezione. E’ troppo cara!

Bene. Allora è necessario ri-parlarne. La risposta più semplice è: Rispetto a cosa? perché se quello che ti offro io è troppo caro, lo hai ( o dovresti averlo, e più avanti analizzeremo il perché del condizionale) confrontato con un prodotto/servizio di pari livello.

Mi spingo a dire che , dopo il respiro profondo dovuto alla “scocciatura” iniziale, il cliente  ci dice :” Ovvio! Ad un prodotto analogo!”. Molto Bene. Vediamo bene questo punto.

Un preventivo riguardante Il prezzo della piscina dovrebbe avere secondo noi alcune caratteristiche precise. Almeno tre.

Argomentato. Dotato di un numero di pagine tale per cui si possa capire cosa si compra. Il nostro ha 11/15 pagine a seconda della tipologia di piscina.

Specifico. O meglio specificare BENE chi e cosa. Dire “pompa da piscina” non basta. E’ come dire automobile. Che tipo di automobile? Che dimensioni? Che prestazioni? Che potenza ecc.

Richiamo alle norme. Recentemente le norme delle piscine (private) sono cambiate. Ora è fatto obbligo dichiarare quali norme si rispettano nell’esecuzione delle piscine.

preventivo piscina

preventivo

 

Benissimo. A questo punto ,di solito, il cliente , o potenziale tale, ha già gli occhi “vuoti” e pensa: ” E io che ne so? sono andato da uno che fa piscine, è il suo lavoro, lo saprà lui cosa ci vuole…o no?”. No. O meglio si, ma magari ( e questa è la condizione migliore) non te lo dice.

Come la condizione migliore??? Certo. La condizione migliore. Perché almeno farà le cose “fatte a regola d’arte” anche se non te lo dirà, ma lo farà. Peggio è se ti ha fatto un Prezzo della piscina che comprende “tutto quello che serve per farla uguale all’altro preventivo”. Li si che saranno guai.

Giusto in questi ultimi tempi abbiamo formulato un preventivo, per una piscina a bordo sfioratore a doppio pannello con vasca di compenso integrata per un nostro potenziale cliente. In alternativa gli è stata offerta anche una vasca mono-pannello a bordo sfioro. Rimanendo su due prodotti Top di gamma , di due note aziende produttrici Italiane, le cifre sono OVVIAMENTE diverse. Anche solo per il fatto che in una c’è il doppio di acciaio.

dettaglio bordo sfioro

 

Il cliente è andato , giustamente (noi stessi consigliamo la regola del 3 per i preventivi ho fatto anche una video-guida in merito) , da un’altro fornitore per farsi effettuare un’altro preventivo.  Ed eccoci tornati all’inizio della storia, è anche giunto il momento di spiegare il condizionale che ho usato prima.

Il preventivo dell’altro fornitore è più basso del nostro. Alla mia domanda ” Meno cara rispetto a cosa?” la risposta è stata, ovviamente, “alla vostra. Ed è un prodotto UGUALE”. Ora la spiegazione del condizionale. Analizzando il preventivo, si scopre che il prodotto NON è uguale.

E’ diverso perché Il pannello non è nervato ( rinforzo strutturale che fornisce maggiore rigidità), non è verniciato in PVC ( cosa che permette alla casa produttrice di garantirlo 30 anni). Non solo. La vasca di compenso (obbligatoria in una piscina a sfioro) è realizzata con una cisterna in polietilene invece che in muratura come da noi proposta ( o integrata come nell’altro modello).

Un inciso: La vasca di compenso è da pulire. Almeno una volta l’anno. Diversamente tutto lo “sporco” che ci finisce andrà a “sporcare” l’acqua della piscina che , per forza, passa di li. Cosa vuol dire? che quando aggiungete Cloro , o altri disinfettanti, invece che disinfettare l’acqua della piscina, disinfettate ( o cercate di farlo) lo sporco che è li nel compenso. Una cisterna di polietilene NON ha l’ingresso a passo d’uomo necessario alla pulizia. E se lo ha rimane comunque un luogo confinato.

Ultima analisi , ma non meno importante, l’edile. La parte edile era sotto-considerata. Mi spiego meglio. Ogni regione, meglio dire ogni comune, ha le sue esigenze edili dedicate. Le case produttrici di pannelli per piscine NON danno informazioni sull’edile. Solo consigli di massima. Anche perché il lavoro deve essere corredato da un progetto firmato da un tecnico (geometra,ingegnere o architetto) che si prenderà poi la responsabilità di quello che ha firmato.

Questo vuol dire che , molto probabilmente, la parte edile subirà una variazione. Verso l’alto. La differenza la fa il fatto che a contratto firmato si può far ben poco…se non pagare.

Preventivo vasca interrata

Preventivo Per Piscina

 

In conclusione, Chiedete, chiedete e chiedete ancora. NON è possibile avere due prodotti uguali o due servizi uguali , da due fornitori che distano da voi quasi la stessa distanza, con differenze economiche superiori al 10-12%. Io qui ho analizzato i Macro aspetti, ma entrando più nello specifico, anche i fari erano diversi, i metri ed il diametro dei tubi erano diversi ( e questo è importante per il rispetto della velocità/tempo di ricircolo dell’acqua). Insomma la differenza era grande….ma per un motivo ben chiaro: era un’altra piscina!  

 

Accedi alla nostra area privata!

Iscriviti gratis e ottieni subito:

  • Le videoguide gratuite con approfondimenti sui prodotti e sulla gestione della tua piscina (nuovi video ogni mese).
  • Un codice sconto del 5% da usare sul nostro shop online.
  • La possibilità di accedere al nostro gruppo Facebook segreto per ricevere aiuto o consigli sulla tua piscina.
VOGLIO ACCEDERE ORA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.