22 Mag

La piscina, i prodotti e l’acido cianurico

Piscina interrata con mosaico vetroso

Piscina interrata con mosaico vetroso

Il trattamento dell’acqua è una delle cose più importanti nella gestione delle piscine. La scelta dei prodotti da utilizzare, le analisi e la conseguente aggiunta dei prodotti in vasca determina in modo importante la qualità e la “vita” dell’acqua della piscina.

Tutti i prodotti lasciano scarti all’interno dell’acqua. Questo determina il carico “salino”. L’acqua ha una capacità di accogliere altri elementi, come i prodotti chimici ad esempio, superato questo limite tutto ciò che viene immesso smette di reagire e di far il “suo lavoro” di disinfezione.

Per questo motivo è bene dosare i prodotti in modo corretto. Il sistema migliore è sicuramente il dosaggio automatico. Anche chi , per dimensioni della piscina o scelta personale, vuole dosare manualmente  può effettuare dosaggi corretti.

Fondamentale sono sempre le  analisi pre-dosaggio. Una volta verificato il valore presente in vasca si può passare al dosaggio seguendo le dosi riportate sulla scheda di gestione della piscina, oppure sulla confezione del prodotto.

Il sistema più usato per analizzare l’acqua è quello analogico colorimetrico. Strumenti più precisi possono essere colorimetri, o fotometri digitali. Il principio è il medesimo. Si inserisce una pastiglia, diversa per tipo di prodotto che si vuole analizzare, e l’acqua cambia colore. nel primo caso la verifica con una scala graduata la si effettua “ad occhio”. Nei casi digitali è lo strumento che ha ” l’occhio” che verifica il colore.

Dicevamo della vita dell’acqua. In una piscina, privata, gestita correttamente la vita media dell’acqua è di circa 4/5 anni.

Per le piscine trattate chimicamente con gli isocianurati, stabilizzanti presenti nel cloro per evitare che i raggi UV ne impediscano il funzionamento, un valore molto importante da controllare è appunto l’acido cianurico.

Questo elemento ogni volta che andiamo ad aggiungere il Cloro si somma al precedente, facendone aumentare il valore. Esiste una soglia oltre la quale è bene non andare. 75 ppm  ( parti per milione) è il valore ammesso.

Per diminuire questo valore l’unico modo è sostituire l’acqua della piscina. Tutta o in parte a seconda del risultato dell’analisi. Questo tipo di analisi si effettua solo con strumenti digitali. L’acido cianurico è tossico per l’essere umano e quindi è molto importante tenerlo sotto controllo e sostituire l’acqua nel momento opportuno.

Accedi alla nostra area privata!

Iscriviti gratis e ottieni subito:

  • Le videoguide gratuite con approfondimenti sui prodotti e sulla gestione della tua piscina (nuovi video ogni mese).
  • Un codice sconto del 5% da usare sul nostro shop online.
  • La possibilità di accedere al nostro gruppo Facebook segreto per ricevere aiuto o consigli sulla tua piscina.
VOGLIO ACCEDERE ORA

Laura consiglia...

Un commento a “La piscina, i prodotti e l’acido cianurico

  1. Pingback: Certificato per l’analisi dell’acqua della piscina | Vivi la Piscina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.