27 Mar

Robot pulitore per pulire fondo e pareti della piscina

Robot pulitore piscinaIl Robot pulitore di fondo, questo grande amico! Molti dei nostri clienti ci chiedono sempre più spesso di acquistare robot per la pulizia della loro piscina.

Chi ha la vasca da qualche tempo, sia interrata che fuori terra, ha “sperimentato” la pulizia piscina con aspirafango. Ossia tramite un’asta alla cui estremità è montata una spazzola collegata, tramite un tubo, all’impianto di filtrazione della piscina.

Questo è il sistema tradizionale e che tutte le piscine adottano per la pulizia. Ha però alcuni limiti.

1) è necessario “caricare” il tubo con l’acqua della piscina, solitamente mettendolo davanti ad un bocchetta di mandata.

2) la potenza di aspirazione è direttamente proporzionale a quella della pompa per la filtrazione

3) se il filtro non è pulito ,e magari la pompa non proprio “fortissima”, c’è caso che sia molto difficile pulire

4) per pulire una piscina media, mediamente sporca, ci vuole circa un’ora

5) ci si deve “bagnare” almeno un braccio per montare il tutto.

Con il Robot pulitore invece è tutto molto più semplice.

Serve una presa di corrente, il pulitore funziona elettricamente con trasformatore a 12V, nelle vicinanze della piscina. Un’asta per il recupero del robot, molti la hanno già all’interno della confezione, e basta.

Il robot pulitore per piscina ha infatti al suo interno un sacchetto, o una cartuccia, che trattiene le impurità che aspira durante il suo funzionamento. Può avere tipi diversi di programmi: Solo fondo, fondo e pareti, linea acqua ecc. Può avere anche diverse durate del ciclo di pulizia, 3 ore, 2 ore o 1 ora.

Il suo funzionamento è molto semplice: Una volta immesso in piscina, generalmente in un angolo, esegue una “verifica” della piscina in cui è e poi inizia il suo lavoro. Nella durata del suo ciclo è garantito che copra almeno il 90% della superficie della vasca.

Un paio di cose sono da considerare:

1) il robot è un finitore. Vasche completamente verdi o con un carico di “sporco” molto elevato rischiano di intasare velocemente i filtri del pulitore e possono pregiudicare la vita del motore.

2) Il pulitore non è “intelligente”. il suo funzionamento ha si una logica, ma è una logica random. Come detto prima nella durata totale del suo ciclo copre sicuramente almeno il 90% della superfice della vasca, avanzando in un modo casuale. Un po’ in un senso ed un po’ nell’altro.

Accedi alla nostra area privata!

Iscriviti gratis e ottieni subito:

  • Le videoguide gratuite con approfondimenti sui prodotti e sulla gestione della tua piscina (nuovi video ogni mese).
  • Un codice sconto del 5% da usare sul nostro shop online.
  • La possibilità di accedere al nostro gruppo Facebook segreto per ricevere aiuto o consigli sulla tua piscina.
VOGLIO ACCEDERE ORA

Laura consiglia...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.