22 Ago

Sistemi di filtrazione per piscina

cartuccia zelbriteSolitamente di che cosa sono e di come sono composti i sistemi di filtrazione delle piscine si parla molto poco o per niente. In realtà l’impianto di filtrazione è il cuore della piscina. Il corretto dimensionamento di pompa, filtro, bocchette di mandata e di aspirazione ( e la loro posizione in vasca) determina la possibilità di mantenere l’acqua della vostra piscina in buono stato senza dover usare troppi prodotti chimici. Detto questo i sistemi di filtrazione si dividono sostanzialmente in tre tipi: a DIATOMEE, SABBIA ( quarzifera oppure di origine vulcanica) e a CARTUCCIA.

I FILTRI A DIATOMEE ormai sono in disuso. Si possono trovare su impianti di vecchia concezione, funzionano mediante l’utilizzo di una farina fossile, la DIATOMEA appunto, che abbinata alle calze filtranti poste all’interno del filtro trattiene lo sporco. Il grado di filtrazione di questo impianto è di circa 1 micron, questo gli permette di trattenere anche le più piccole impurità. Nelle piscine con impianto a farina fossile è previsto l’utilizzo del riduttore PH e del CLORO, il FLOCCULANTE infatti potrebbe essere dannoso per il filtro stesso in quanto andrebbe ad occludere i pori delle calze. Dicevamo che i filtri a DIATOMEE sono ormai in disuso perchè necessitano di una manutenzione consistente. Ad ogni lavaggio del filtro è infatti necessario sostituire la farina fossile, che andrebbe smaltita come rifiuto speciale, e ripristinarla con un quantitativo proporzionato alla dimesnione del filtro stesso.

 

I FILTRI A SABBIA sono quelli che vanno per la maggiore. Possono essere “caricati” con diversi tipi di sabbia, generalmente per quanto riguarda le piscine private si tende ad usare la SABBIA DI QUARZO con granulometria variabile di 0,4mm-0,8mm. Con questo tipo di impianto le operazioni di lavaggio della sabbia sono molto semplificate. Dotati di una valvola, che può essere side ( a lato del filtro) o top ( al di sopra del filtro), che ha 4/6 posizioni una delle quali è preposta al lavaggio della sabbia mettendo a scarico un po’ di acqua. Con il filtro a sabbia di quarzo è possibile usare altri prodotti oltre al riduttore PH e al CLORO come ad esempio il FLOCCULANTE e l’ANTIALGHE senza correre il rischio di intasare il materiale filtrante. Anzi il FLOCCULANTE è un importante aiuto nella “raccolta” di elementi organici.La vita media di un carico di sabbia di quarzo e di circa 5 anni, dopodichè è meglio controllarla ed eventualmente sostituirla. Da ormai 10 anni utilizziamo al posto della sabbia quarzifera sabbia di origine vulcanica o ZELBRITE. I vantaggi di questo tipo di sabbia sono diversi: il suo grado di filtrazione è pari a quello della farina fossile (diatomea), viene “pulita” come la sabbia di quarzo, tramite lavggio con acqua a scarico, ha la capacità di trattenere l’ammoniaca, rende l’acqua più limpida e si rigenera. La rigenerazione permette di allungarne gli interventi di sostituzione, circa il doppio della sabbia normale. Visto l’elevato grado di filtrazione di questo tipo di sabbia l’uso del FLOCCULANTE è inutile oltre che dannoso, si potrebbero infatti occluderne i pori.

I FILTRI A CARTUCCIA oggi sono di norma destinati alle vasche medio/piccole. Questo sistema di filtrazione ha un’ elevata capacità di trattenere materiale inquinante pur avendo dimensioni limitate. Uno dei punti a sfavore di questo impianto è la manutenzione, la cartuccia ha infatti bisogno di essere pulita di frequente per mantenere le sue caratterische di filtrazione. Nel caso in cui l’acqua della piscina dovesse degradare diventando verde, con un’impianto a cartuccia i tempi di recupreo della limpidezza dell’acqua sono notevolmente più lunghi e le operazioni di pulizia della cartuccia più frequenti.  Per quanto riguarda l’uso di FLOCCULANTE è il medesimo che per la ZELBRITE e le DIATOMEE ossia inutile oltre che dannoso. Si utilizza questo tipo di impianto quando il locale tecnico è privo di scarico, oppure l’ente competente lo vieta, o quando le dimensioni del vano tecnico sono tali da permettere la sola installazione del filtro a cartuccia.

DIATOMEE

Accedi alla nostra area privata!

Iscriviti gratis e ottieni subito:

  • Le videoguide gratuite con approfondimenti sui prodotti e sulla gestione della tua piscina (nuovi video ogni mese).
  • Un codice sconto del 5% da usare sul nostro shop online.
  • La possibilità di accedere al nostro gruppo Facebook segreto per ricevere aiuto o consigli sulla tua piscina.
VOGLIO ACCEDERE ORA

Laura consiglia...

2 commenti a “Sistemi di filtrazione per piscina

  1. Pingback: Filtrazione a cartuccia per piscina | Vivi la Piscina

  2. Pingback: Acqua verde in piscina: come risolvere? | Vivi la Piscina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.