24 Gen

Ristrutturazione Piscina

In questi anni ci è capitato di intervenire alcune volte su vecchie vasche, magari per anni inutilizzate. Come agire in questi casi?

Le possibilità sono diverse, dalla ristrutturazione alla vera e propria costruzione di una piscina nuova all’interno di quella esistente. Quest’ultima possibilità viene presa in considerazione generalmente in casi in cui la vasca di partenza sia sufficientemente grande da ospitare al proprio interno una nuova costruzione.

Detto questo è bene considerare che se per ristrutturazione si intende una modifica dimensionale del progetto esistente, e quindi approvato, le norme da rispettare sono le medesime che entrano in gioco nella costruzione di una piscina nuova. E’ quindi necessario, come già detto altre volte, controllare presso l’organo competente l’iter da seugire per evitare di incappare in sanzioni o blocchi dei lavori.

Generalmente si ripristina quello che è impianto di filtrazione tenendo conto delle dimensioni e della cubatura della vasca e della circolazione dell’acqua al suo interno. Bocchette di mandata e prese di aspirazione vanno posizionate ,e dimesnionate nel numero tenendo conto delle considerazioni dette prima.

Si modifica l’illuminazione installando fari a led a basso consumo posizionandoli in modo tale da illuminare al meglio la vasca evitando di lasciare punti bui o zone d’ombra.

Per quello che rigurda il fondo e le pareti, una volta verificato lo stato di conservazione, si procede ad una rasatura che le rende lisce e in grado di ricevere il rivestimento in PVC armato saldato in opera o un rivestimento ceramico, mosaico o piastrelle.

Particolare cura viene riservata al bordo perimetrale superiore. Normalmente viene smontato per inserire al di sotto il profilo di aggancio del rivestimento. Se questo fosse impossibile,ad esempio in situazioni in cui il materiale del bosrdo è di pregio o molto fragile, si può utilizzare un profilo di aggancio del telo da installare all’estremità superiore delle pareti, subito sotto al bordo, evitando così sgradevoli rotture.

In conclusione in casi di piscina esistente e da ripristinare è bene considerare le dimesnioni della vasca, i lavori necessari per il suo rinnovo e per la sua manutenzione nel tempo. E’ possibilie che , in alcuni casi, sia più conveniente costruire una nuova vasca all’interno della vecchia più che riportare a nuova vita quella esistente!

 

 

Accedi alla nostra area privata!

Iscriviti gratis e ottieni subito:

  • Le videoguide gratuite con approfondimenti sui prodotti e sulla gestione della tua piscina (nuovi video ogni mese).
  • Un codice sconto del 5% da usare sul nostro shop online.
  • La possibilità di accedere al nostro gruppo Facebook segreto per ricevere aiuto o consigli sulla tua piscina.
VOGLIO ACCEDERE ORA

Laura consiglia...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.